flyer

Suor Flavia Zuccoli

 suor flavia zuccoli

Mi chiamo sr Flavia Zuccoli, sono di Roma ma attualmente vivo nella comunità di Civitavecchia, insieme ad altre 9 consorelle. Ho conosciuto le Figlie di Maria Ausiliatrice, e con loro il carisma di don Bosco e Madre Mazzarello, durante gli anni del liceo che ho frequentato a Roma nella nostra scuola di via Dalmazia.

Grazie a questo ambiente ed alla mia famiglia, molto religiosa, sono cresciuta in un clima ricco di valori umani e cristiani. L’esperienza della scuola salesiana, gli stimoli e la testimonianza di suore pienamente felici ed entusiaste della loro vocazione, mi ha portato ad interrogarmi profondamente sul senso della mia vita e sul progetto di Dio per me, fino a lasciare tutto per seguire Gesù nello stile salesiano!

Gradualmente quel Gesù di cui tanto avevo sentito parlare mi si presentava e, più lo conoscevo, più conquistava il mio cuore. Oggi sono contenta di aver risposto SI’ alla Sua chiamata, che giorno dopo giorno si rinnova e, con entusiasmo, gioia e trepidazione, aspetto il giorno in cui potrò dirgli SI’ x SEMPRE!

Suor Valeria Bologna

 suor valeria bologna

Ciao! Sono sr Valeria, ho 35 anni e sono di Roma! Ho incontrato don Bosco a tre anni nella scuola delle FMA a via Appia e siamo diventati subito molto amici!

Sarà per le tante foto che erano sparse nella casa e per tutto quello che ci dicevano le suore, ma ho avuto sempre la percezione che lui mi accompagnasse passo passo nel quotidiano, che se l’esperienza a scuola era così bella, se avevo tanti amici, una bella famiglia e tante persone che mi volevano bene in qualche modo era grazie a lui! Poi con i campi animatori ho conosciuto la realtà più grande del MGS: una meraviglia!

Qui ho trovato dei compagni di viaggio che come me erano in cerca della felicità vera, quella che resiste anche nei momenti più difficili e così insieme abbiamo iniziato un cammino di vita cristiana sempre più consapevole e profondo, accompagnati da SDB, FMA ed educatori che ci hanno preso per mano e ci hanno fatto scoprire che don Bosco e Madre Mazzarello facevano tutto questo bene per i giovani a nome di un altro: Gesù!

Vi sto scrivendo a pochi giorni dalla professione perpetua. Più ci penso e più mi rendo conto che questo PER SEMPRE così bello, e così grande, che sto per dire è il Signore che lo pronuncia per primo verso di me e me lo dimostra con il suo amore fedele che non ha mai tradito la mia fiducia e che veramente ha compiuto grandi cose nella mia vita! Come ringraziare per tutto questo?! Credo che l’unico modo sia riconsegnare a Lui la mia vita perché tante sorelle, fratelli e soprattutto tanti giovani possano avere la mia stessa gioia: incontrare Gesù e lasciare che Lui salvi la loro vita, qui, ora, nel tempo e per l’eternità!!

Marco Maria Frecentese

marco maria frecentese

Mi chiamo Marco, ho 32 anni e vengo da Formia (Latina).

Sono cresciuto in una famiglia numerosa, educato alla fede dalla testimonianza dei miei genitori e dei miei nonni. Da adolescente mi sono allontanato dall’ambiente ecclesiale verso cui ho sviluppato negli anni una sorta di diffidenza; le mie amicizie più importanti sono natefuori da esso. A 23 anni ho vissuto una forte esperienza di incontro con il Signore, toccato dal suo perdono, che ha dato voce alla ricerca di senso e profonda, ma mai realmente ammessa, insoddisfazione che portavo dentro. Gesù ha letteralmente rivoluzionato la mia vita. Nel cammino, iniziato silenziosamente, ho riscoperto e fatto mio tutto ciò che da ragazzo avevo abbandonato; un fuoco inarrestabile, mi ha dato la certezza interiore di essere chiamato a donarmi completamente al Signore. Ho conosciuto don Bosco sui libri, su internet e durante la visita della sua urna alla mia città (anche se ho poi scoperto che don Bosco era stato da sempre presente nella storia della mia famiglia). Il cammino di fede ha svelato a me stesso chi sono davvero e ho trovato nella strada percorsa da don Bosco, ciò per cui sono nato.

Oggi, arriva finalmente il “per sempre”, che è in fondo il desiderio profondo che tutti portiamo nel cuore dal momento in cui incontriamo l’Amore vero e che si è colorato, in questi anni, del volto di tanti confratelli e giovani incontrati nel cammino.

Il mio desiderio è quello di don Bosco: che tutti i giovani possano incontrare l’Amore che io ho incontrato e che solo è capace di dare verità e pienezza alla nostra vita!